Accendere il Barbecue | La Teoria del fuoco perfetto

Oggi vediamo come accendere il Barbecue , si lo so siete capaci , ma parliamo di metodi e quantità di carbonella per tenere la temperatura per affumicare

Prima di accendere il barbecue parliamo un attimo delle differenze tra bbq e il suo cugino più prossimo: il forno.

Perché il bbq? domanda non scontata: a parte la sua indiscussa piacevolezza sopra il forno, vi è la sua decisamente superiore versatilità (anche se qui, utilizzando un gergo fotografico, siete totalmente in manuale).

Dove il barbecue è meglio di un forno

Facciamo un piccolo passo indietro e andiamo con ordine: cosa effettivamente rendi il bbq superiore al forno?

  • affumicatura: nel forno ovviamente non potreste farlo a cuor leggero
  • cotture superiori alle 2 ore col forno vi costano un mutuo
  • versatilità: il bbq a differenza del forno vi permette di cuocere al calore diretto o al calore indiretto

Calore diretto e indiretto

Ed eccoci arrivati alla chiave di volta: che significa calore diretto / indiretto?

calore diretto = state cuocendo direttamente sui carboni ardenti
calore indiretto = state cuocendo lontani dai carboni ardenti e col bbq chiuso

Ora, lo scopo del bbq è saper usare appieno il gioco tra cottura diretta/indiretta e affumicatura, il tutto su distanze di cottura medio-lunghe.

Un esempio pratico potrebbe essere un bel carrè di costine: cotto a 110 gradi per 4 ore al calore indiretto e affumicato leggermente al quale date una botta finale facendolo sfrigolare con 30 secondi per parte al calore diretto.

fuoco-diretto

Ultima scottata su fuoco diretto , spiegato nella ricette Country Style’s Jack di Grigliare duro

Regolarsi con la temperatura

Detto questo, imparate a regolarvi sul discorso temperatura: una grigliata di successo non sembra una cartolina dal belvedere dell’inferno, anzi… generalmente 130 gradi di indiretta sono una temperatura media e per raggiungerla non vi servono grandi fuochi, tutt’altro!

Un termometro da barbecue (qua alcuni modelli) è un must per chi griglia e vuole raggiungere un livello superiore , va bene esterno se non lo avete sul coperchio.

Come accendere il barbecue ?

Per accendere il barbecue e preparare il fuoco adatto prendete la giusta quantità di carbone che sapete vi porterà alla data temperatura (normalmente è un “fuocherello”).

Se avete il camino per accendere la carbonella fate prima e risparmiate sul lungo su accenditori vari.

Se non avete il camino per accendere la carbonella potrete fare una capannina con quel pugno di carbonella e mettere sotto un cubo accendi fuoco .

Non ve ne servirà troppa di carbonella, quando l’accendi fuoco è sparito e siete in temperatura, quello è il momento di aprire le danze.

come fare il barbecue

Questo piccolo focherello a bbq chiuso fa già 110-130 gradi

Qui nella foto vedete il mio bbq con un fuoco acceso per i 110-130 gradi!

Generalmente, i grigliatori più esperti che già conoscono i fasti di una cottura lenta, potranno sicuramente apprezzare gli indiscussi vantaggi che offre il metodo “snake”: si aggiunge una fila di carboni (uno “snake”, un serpente appunto) a fianco del vostro fuoco.

Un esempio è nella nostra ricetta delle costine di maiale appunto con il metodo Snake

Questa brucerà gradualmente, tipo una sigaretta, consentendovi sessioni di griglia al calore indiretto lunghissime e senza lo stress di star ad aggiungere carboni ogni 3 per 2.

accendere il barbecue

Quindi riassumendo:

  • Fuochi piccoli
  • Gioco tra cottura diretta e indiretta

In ultima istanza, questi sono i segreti per il fuoco giusto per una grigliata vincente. Alla prossima!

Chef Marco – Beren