Picanha carne alla griglia | Ricetta Picanha taglio eccezionale

Questa ricetta Picanha BBQ è stata scritta a 4 mani in collaborazione con gli amici di CHILL&GRILL. Vediamo un modo molto gustoso di preparare la ricetta Picanha alla griglia!

Picanha carne che fa sognare

Abbiamo sperimentato per voi nuove ricette e abbiamo visto un modo moltogustoso di preparare la Carne Picanha Brasiliana o la Carne Picanha Argentina: quindi qui di seguito prima vi spieghiamo la ricetta classica e poi vi suggeriamo la spettacolare variante!
La picanha (o codone punta) di manzo è un taglio tipico della cucina brasiliana, lo trovate in qualsiasi churrascheria o ristorante brasiliano, servito alla spada dopo essere stato cotto su un girarrosto assieme a salsicce, costine e ananas…
E’ abbastanza reperibile anche da noi, sebbene non sia tipico della cultura italiana o europea, ma si sta diffondendo abbastanza rapidamente.
Se hai un macellaio di fiducia, che ha voglia di sbattersi, prova a chiedergli, di sicuro saprà aiutarti al meglio!
Da noi è un taglio spesso  snobbato , ma non viene usato per altro, quindi non dovrebbe essere un grosso problema riuscire a trovarlo 😉

Carne Picanha Taglio Sudamericano: le più famose sono la Picanha Argentina e la Picanha Brasiliana

 La particolarità di questo Picanha taglio è lo strato di grasso esterno, quanto più questo è spesso, tanto più il godimento sarà elevato!!

Picanha Taglio di Sottofesa

La Picanha Taglio di sottofesa è in effetti la punta  di questo muscolo, di forma triangolare e con un peso che oscilla tra 1 kg e 1.2 kg

Per il resto stiamo parlando di un pezzo di ciccia abbastanza magro (cosa che piacerà molto alle signorine), questa magrezza però viene arricchita dal grasso che, girando e sciogliendosi sul girarrosto, penetra nelle fibre e nella parte magra, dandole un gusto spettacolare!

Picanha di Manzo ma anche di Cavallo

La Picanha di Manzo è sicuramente la più conosciuta ma per gli amanti del taglio picanha consigliamo assolutamente di provare la versione di cavallo, dal gusto sicuramente molto gustoso e particolare

ricetta picagna
Dato che però non tutti hanno degli spiedi abbastanza grossi, o peggio un girarrosto, niente ci vieta di farci comunque una signora bistecca di picanha brasiliana o picanha argentina, no??
In fondo a noi basta grigliare, anzi, grigliare duro!!

Girarrosto Elettrico

Qui da noi trovi un approfondimento su vari girarrosti elettrici! Approfondisci l’argomento e fatti un girarrosto

PICANHA RICETTA

La preparazione

Accendiamo il nostro bbq e prepariamo il setup per una cottura diretta
Ti mancano le basi? Leggi la teoria del fuoco perfetto. Come accendere il barbecue.
Prendiamo il nostro bel codone di manzo ed asciughiamolo per bene con della carta assorbente.
Fatto? Bene, prendiamo dell’altra carta ed asciughiamolo ancora. Finito? Ok, asciughiamolo ancora un pò…

Ingredienti per 4 persone

– 1 Picanha carne da 1-1.2 kg
– sale grosso

METODO CLASSICO PER COTTURA PICANHA CARNE

picanha
Dividiamo il nostro ragazzaccio in 3 parti di dimensioni simili effettuando tagli paralleli a quello già fatto in precedenza dal macellaio (sarà lo stesso senso con cui poi la affetteremo successivamente).
Consigliamo un coltello affiliato, tipo il coltello Santoku
Inpugnamo lo spiedo lasciandoci permeare da una sensazione di onnipotenza e infilziamo la carne come nella foto, fare un respiro profondo e non temete se un istinto irrefrenabile vi spinge ad alzarlo al cielo gridando “PER IL POTERE DI GREYSKULL”, tutto ciò è abbastanza normale

Picanha alla griglia: Pronti si parte

Ora schiaffiamo le nostre bisteccone di picanha sulla griglia direttamente sopra le braci!
Ora abbiamo due alternative, usare l’approccio scientifico o quello grezzo.

L’approccio scientifico (picanha ricetta infallibile)

Il primo metodo prevede l’utilizzo di un termometro a sonda e girare la carne una sola volta per lato (nel caso si sia optato di farla come bistecche previa rotazione della bistecca di 90° per creare un pò di grill marks belle da vedere sulla superficie) e fermarsi una volta raggiunta la cottura desiderata (al cuore 48°-52° al sangue, 57°-60° media, oltre i 60° ben cotta)!
Leggi l’approfondimento sui migliori termometri per il barbecue, consigliati dai lettori
picanha ricetta

Approccio grezzo (picanha ricetta da duri)

L’altro approccio, molto meno scientifico e molto più Chill+Grill style, ma anche Grigliare Duro style, prevede di andare ad occhio. O, meglio ancora, a mano!
Toccando la carne con le dita possiamo testarne la consistenza e capire se la cottura è di nostro gradimento o meno.. è una tecnica che richiede un pò di esperienza per essere affinata, ma da qualche parte bisognerà pur cominciare, no? 😉

Quando la Picanha Argentina è pronta

A fine cottura lasciamo la carne a riposare per almeno una decina di minuti.
Questo aiuterà i liquidi all’interno a ridistribuirsi e addensarsi, ed eviterà che al primo taglio esca fuori tutto il buono che c’è dentro!
Fatto questo siamo quasi pronti per affettare,

Attenzione

Fondamentale: tenete bene a mente il verso delle fibre della carne e tagliate le fettine in maniera perpendicolare a queste! Diversamente, vi ritroverete con in bocca un pezzo di cartone impossibile da masticare!!!

ricetta picagna barbecue
Fatto questo spargiamo a pioggia un po di sale grosso e serviamo.
Per questa preparazione abbiamo deciso di accompagnare delle ottime cipolle di Breme affettete e abrustolite sulla griglia ma questo taglio è talmente buono che si sposa con qualsiasi tipo di contorno! inoltre durante la cottura ci siamo bevuti una bottiglia di Negramaro, è stato un’ottimo preparatore per il palato.
bbq picanha griglia 

PICANHA RICETTA

VARIANTE TAGLIO PICANHA PROPOSTA DA CHILL & GRILL

 INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • 1-1.2 kg di Carne Picanha
  • 2 ciuffi di menta
  • 50 ml di rum
  • 2 peperoncini
  • olio evo
picanha
 Ricaviamo dal codone fette dello spessore di ALMENO 3-4 cm e passiamo alla salsa che vi farà strabuzzare gli occhi!
Tagliamo a coltello il più finemente possibile un pò di foglie di menta, facciamo lo stesso con un paio di peperoncini ed aggiungiamo un pizzico di sale e pepe, poi affoghiamo nell’olio evo.
Amalgamiamo per bene gli ingredienti ed aggiungiamo un goccio di buon rum!! A casa C+G si usa il Sailor Jerry, a casa vostra non so 😀 (Grigliare Duro si impegnerà a farvelo trovare sempre quando verrete a trovarci)
Procedere con la metodologia di cottura spiegata per la preparazione classica,l’importante è che mentre le bistecche sono sulla brace le spennelliamo un pochino con la nostra salsa.
Accompagnare con contorno a vostro piacimento .Le serviremo con il resto del condimento avanzato!
Buon godimento! (E godrete davvero perchè l’accostamento è particolare ma pazzesco, parola di Grigliare Duro)

Picanha Forno o Picanha BBQ?

Se lo chiedete a Grigliare Duro sicuramente vi risponderemmo picanha alla griglia ma anche la Picanha forno da le sue grandi soddisfazioni!!!

Non solo Picanha BBQ ma anche Carne Picanha al Forno

Se non potete farvi una Picanha bbq è possibile preparare la carne Picanha al forno, in questo caso il procedimento è quello di preriscaldare il forno a 150 °, a quel punto ci sono due strade da percorrere

La prima è quella di lasciar cuocere la picanha carne fino ad una temperatura di 35-40° e poi di finirla in padella dando una veloce scottata alla parte della carne e poi mettere la parte del grasso a contatto con il piano di cottura fino a che non diventa croccantino, indicativamente fino alla temperatura di 50° al cuore

La seconda è quella di cuocere completamente la picanha taglio direttamente nel forno fino alla temperatura di  50° al cuore, alzando a 200 ° il forno ragiunti i 40° al cuore della vostra picanha argentina

Andrea di Grigliare Duro feat. Lorenzo di Chill&Grill

1 Comment
  1. Reply
    Alessandro Bonetti 9 Giugno 2019 at 10:16

    Sto leggendo di vari modi per cucinare la picahna, e vedo che praticamente tutti prevedono di tagliarla prima della cottura, io ho s operato questo taglio circa 8 anni fa, riguardo da allora almeno 2 o 3 grigliate estive sono a base di questa carne, che però l ho sempre cotta intera, e spesso più di una insieme, alzata più di 20/30cm da un bel letto di braci consistente, abbassando più volte di livello, per consentire la formazione della crosta sulla parte esterna del blocco di carne, solo dopo oltre un ora di cottura la taglio a fette che successivamente scotto sulla griglia 30 secondi per lato, solitamente recupero il liquido che la carne rilascia con taglio per condirla prima di servirla in tavola, un filo di olio e sale a scaglie secondo il gusto personale

Leave a reply